Irritazione da assorbente

Di cosa si tratta?

È capitato un po’ a tutte. Insieme al ciclo arrivano puntualissimi anche i bruciori, gli arrossamenti e i fastidi intimi. La colpa però questa volta non è delle mestruazioni. Stiamo parlando della classica e insopportabile irritazione da assorbente.

È capitato un po’ a tutte. Insieme al ciclo arrivano puntualissimi anche i bruciori, gli arrossamenti e i fastidi intimi. La colpa però questa volta non è delle mestruazioni. Stiamo parlando della classica e insopportabile irritazione da assorbente.

Di cosa si tratta esattamente? Eccone i sintomi più classici:

None

Prurito intimo
persistente

None

Puntini rossi e bianchi, ma anche bollicine o piccoli brufoli localizzati sulle grandi o piccole labbra e nelle zone adiacenti

None

Arrossamento
della pelle

None

Infiammazione e fastidio nella zona vulvo-vaginale.

Questi sintomi possono iniziare a farsi sentire fin dalle prime volte che si usa uno specifico assorbente ma anche quando lo si usa già da un po’, innescati dalla crescente situazione di “stress” cui si sottopone la zona, da un clima più caldo o da un’alterazione del sistema immunitario.

Cause dell'irritazione
da assorbente

Come è intuibile, la causa dell’irritazione da assorbente è l’assorbente.
Se stai facendo i conti con pruriti e fastidi, probabilmente hai scelto un assorbente che non è adatto a te.
Ok, ma perché?
Se dovessimo indicare sommariamente le principali cause dell’irritazione da assorbente potremmo ridurle a 4:

None

Traspirabilità inadeguata.
Se l’assorbente non è adeguatamente traspirante, provoca un aumento della temperatura che agevola la proliferazione dei batteri.

None

Alterazione del pH della pelle.
Il pH fisiologico della pelle delle zone vaginali e perivaginali è tendenzialmente acido, ma, se il materiale dell’assorbente modifica l’umidità e la temperatura della zona intima, può alterarsi e dar vita a irritazioni.

None

Scarsa assorbenza.
Se l’assorbenza non è adeguata, si viene a creare un ambiente umido che, ancora una volta, stimola la proliferazione dei batteri.

None

Materiale e forma inadatti.
Se l’assorbente risulta “ruvido” e la sua forma non si adatta alla nostra conformazione corporea si creano le classiche irritazioni da sfregamento.

None

Liberarsi
dell'irritazione
da assorbente

Per dire finalmente addio all’irritazione da assorbente bisogna scegliere l'assorbente giusto, ma c’è qualche accorgimento che è valido in ogni caso:

None

Non esagerare con l’igiene intima.
Naturalmente bisogna lavarsi accuratamente, ma non si devono esasperare le proprie abitudini igieniche per evitare di peggiorare la situazione.

None

Dopo ogni lavaggio intimo, è importante asciugare bene la pelle prima di rivestirsi.

None

Durante il ciclo è bene evitare abiti troppo stretti e preferire gli indumenti in cotone, soprattutto per quanto riguarda l’intimo.

None

Per la detersione intima, meglio scegliere prodotti a pH acido.

None

Evitare di indossare troppo a lungo gli assorbenti. È bene cambiarli regolarmente anche se il flusso non è particolarmente abbondante.

None
None

Liberarsi dell’irritazione da assorbente esterno e interno

Per evitare l’irritazione da assorbente, la scelta deve ricadere su un prodotto ipoallergenico, capace di unire massima traspirabilità a elevata capacità assorbente. L’assorbente deve inoltre essere compatibile con il pH fisiologico della pelle, morbido e adattabile alla nostra conformazione corporea. Il materiale perfetto per ottenere questi risultati è il cotone. Insomma, la risposta definitiva alle irritazioni da assorbente sono gli assorbenti Lady Presteril in cotone dentro e fuori!

Scopri gli assorbenti in cotone!
None

Liberarsi dell’irritazione da assorbente post parto

Dopo il parto, le irritazioni da assorbente possono diventare un fastidio ancora più grande. Infatti, la pelle è particolarmente stressata, le perdite impongono di portare gli assorbenti più a lungo e le ferite episiotomiche possono rendere il tutto ancora più doloroso e ingestibile. La soluzione è un assorbente in puro cotone dentro e fuori pensato specificamente per questa situazione, che non aderisca alle ferite e si adatti al corpo. In altre parole, la soluzione sono gli assorbenti post parto Lady Presteril!

Scopri gli assorbenti post-parto!
None
None
None

Liberarsi dell’irritazione da salva slip

A volte, se il problema sono principalmente le irritazioni da sfregamento, si pensa di risolvere il tutto semplicemente usando assorbenti interni accompagnati da proteggi slip per maggiore sicurezza. Le dimensioni ridotte dei salva slip non devono però ingannare: possono portare a una fastidiosa irritazione esattamente come tutti gli altri assorbenti! Per questo, anche per i proteggi slip è importante fare una scelta accurata, preferendo prodotti ipoallergenici in puro cotone dentro e fuori. Ecco perché i proteggi slip Lady Presteril sono perfetti per risolvere il problema!

Scopri i salvaslip in cotone!