Blog

Dolori da ciclo: da cosa dipendono e come affrontarli

Le mestruazioni sono dolorose per molte di noi, ma perché? E, soprattutto, siamo sicure che sia sempre normale?

Home /Routine del ciclo /Dolori da ciclo: da cosa dipendono e come affrontarli
None
None

L’arrivo delle mestruazioni segna anche l’arrivo di una serie di fastidi che le accompagnano: crampi, dolori, stanchezza, mal di testa, sensazione di gonfiore… Li riconosci, vero? Si tratta di sensazioni familiari per moltissime donne, ma attenzione: se in alcuni casi questi sgradevoli disagi si limitano ai primi giorni giorni, molte donne ne soffrono per tutto il periodo delle mestruazioni.

Quando i dolori forti da ciclo diventano insostenibili, è bene correre subito ai ripari.

Cosa sono i dolori mestruali?

Si sa, il ciclo arriva e porta con sé molte cose, tra cui i dolori mestruali. Di solito si presentano prima e durante il ciclo e coinvolgono la zona del basso ventre, delle cosce e della schiena. Si tratta di fastidi simili a crampi, accompagnati da altre sensazioni spiacevoli, come l’emicrania o la nausea, della durata di uno o due giorni. Tuttavia non è così per tutte.

Talvolta i dolori da ciclo sono talmente forti da impedire a una donna di affrontare la giornata. Se i dolori che le mestruazioni si portano dietro durano fino all’ultimo giorno e si accompagnano a forti disagi, possono essere dovuti a problematiche specifiche.

Cause e sintomi dei dolori da ciclo

Quando avvertiamo dolori durante il ciclo, pensiamo che sia tutto nella norma. Si associa sempre il dolore mestruale all’ovulazione: se non c’è ovulazione, non c’è ciclo doloroso. Eppure non deve per forza essere sempre così. A causare i dolori mestruali è l’aumento della produzione della prostaglandine, che provocano una contrazione muscolare dell'utero e, quindi, i fastidi che ne conseguono. Ma se i dolori mestruali diventano insopportabili e rischiano di mettere a repentaglio la tua quotidianità, può darsi che non siano dei semplici fastidi.

La dismenorreaè il termine medico con cui si identificano i dolori nel basso ventre, che colpiscono anche qualche giorno prima delle mestruazioni. Spesso la presenza della dismenorrea è sintomo di altre problematiche, come la sindrome premestruale. Quando avverti questi forti dolori da ciclo, ricorda che questa condizione non è la normalità. Cerca di conoscere i segnali del tuo corpo e agisci per evitare di stare male. Le mestruazioni sono una parte importante nello sviluppo della donna, ma quando si presentano problematiche così debilitanti, non è possibile ignorarle.

I dolori da ciclo si presentano spesso accompagnati da questi spiacevoli sintomi:

  • mal di schiena
  • sbalzi di umore
  • stanchezza
  • nausea e vomito
  • diarrea
  • mal di testa
  • dolori nel basso ventre e nella zona lombare

Questi sintomi possono presentarsi qualche giorno prima dell’inizio del ciclo e, in alcuni casi, durano anche per tutto il periodo delle mestruazioni.

Cure e rimedi per i dolori da ciclo

Avere il ciclo mestruale doloroso non significa che non si possa fare niente per stare meglio. Quando ti rendi conto che il dolore da ciclo ti impedisce di vivere serenamente la tua quotidianità, non ignorarlo. Fai una visita ginecologica: il medico ti dirà subito se questi dolori mestruali sono dovuti a qualche patologia dell’apparato genitale come l’endometriosi o se invece sono di altra natura.

Alcuni dei farmaci più utilizzati per combattere il dolore sono le compresse a base di ketoprofene, ibuprofene o paracetamolo. L’assunzione regolare della pillola anticoncezionale, tra i suoi vari benefici, annovera anche la riduzione dei sintomi dolorosi legati alle mestruazioni. 

Esistono poi dei rimedi naturali per combattere i dolori da ciclo, i cosiddetti “rimedi della nonna”. Oltre a una buona quantità di riposo, per ridurre il dolore è bene tenere la zona del basso ventre e lombare al caldo, così da attenuare il fastidio. Assumere integratori alimentari a base di magnesio nella settimana prima delle mestruazioni è un’altra ottima soluzione per ridurre i dolori da ciclo.

L’esercizio fisico, la yoga e la meditazione sono dei validi alleati per rilassare i muscoli contratti dal dolore e tenere sotto controllo la tensione psicologica e fisica. Inoltre praticarli è un ottimo modo per ritrovare il proprio benessere psicofisico durante il ciclo.

Fonti:

Humanitas

MSD Manuals

Aogoi