Blog

Mestruazioni e igiene intima: cosa devi sapere

L'igiene intima è importante, soprattutto durante le mestruazioni. Ecco i consigli e le raccomandazioni per evitare bruciori e infezioni.

Home /Routine del ciclo /Mestruazioni e igiene intima: cosa devi sapere
None
None

Può esserti capitato di aver sentito parlare almeno una volta di disturbi intimi. O di averli provati in prima persona. Si tratta di una serie di disturbi che colpiscono le donne nella zona intima. Può capitare che si presentino in molti momenti nell’arco della vita di una donna e ne esistono di diversi tipi.

  • Un forte bruciore intimo

  • Un’infiammazione o irritazione intima

  • Perdite giallastre o bianche (attenzione: le perdite vaginali sono normali, ma non quando presentano delle caratteristiche anormali)

  • Dolore

  • Secchezza vaginale

  • Forte prurito

 

Le cause dietro questi disturbi intimi possono avere diversa natura. Ad esempio, l’irritazione intima è dovuta a infezioni vaginali, a traumi derivanti da rapporti sessuali dolorosi o a una forte allergia a certi tipi di indumenti intimi o assorbenti. É sempre bene scegliere materiali delicati per la nostra zona intima e, quando serve, adottare una serie di rimedi per stare meglio.

 

Come curare i disturbi intimi

I disturbi intimi colpiscono la maggior parte delle donne, ma non c’è niente da temere. Si tratta di problemi che si possono risolvere: basta soltanto cambiare un po’ le nostre abitudini.

Spesso la causa di bruciori, irritazioni intime e prurito è dovuta al tipo di indumenti che indossiamo. L’utilizzo di un materiale anallergico e naturale potrebbe essere un buon inizio per evitare questi fastidiosi bruciori intimi.

Anche gli assorbenti possono fare la differenza. La scelta dell’assorbente sbagliato può portare a un’alterazione del pH fisiologico della pelle e a un aumento della temperatura e dell’umidità vaginale, provocando irritazione. Usare assorbenti in cotone o cotone biologico e cambiarli spesso è un’ottima soluzione per salvaguardare la salute della nostra zona intima.

Un’attività fisica regolare e un’alimentazione sana aiuta a ristabilire la salute del nostro corpo e a prevenire le infezioni.

Se noti qualche sintomo, non ignorarlo (e soprattutto non farti fare una diagnosi da Internet). Una visita ginecologica fatta almeno una volta all’anno è importante per garantire la salute della tua zona intima.

Inoltre c’è un’igiene intima quotidiana da rispettare per evitare i bruciori intimi. Vediamo un po’ cosa è meglio usare.

La giusta igiene intima da adottare

Non tutti i detergenti intimi sono adatti al nostro organismo. É sbagliatissimo infatti usare il sapone per le mani o il bagnoschiuma per lavarsi la zona intima!

La prima cosa da guardare prima di scegliere il giusto detergente intimo è il pH. L’indicatore di acidità adatto più adatto a noi, infatti, varia durante le diverse fasi della nostra vita. Fino alla pubertà è neutro, mentre nelle donne in età fertile il pH vaginale è acido e, grazie a questa acidità, è in grado di proteggere la vagina da eventuali infezioni. In menopausa il pH torna di nuovo neutro. Di solito i detergenti ideali sono quelli con un pH a 5 in età fertile e con un pH a 7 durante la pubertà.

Una buona norma è quella di lavare nel modo corretto le zone intime: la pulizia deve essere fatta almeno una volta al giorno muovendosi dalla vagina all’ano per evitare che i batteri dell’ano penetrino nella zona vaginale e per eliminare qualsiasi residuo di ciclo. Una volta terminata la pulizia, usa sempre il tuo asciugamano personale, così da evitare qualsiasi tipo di infezione.

Una buona routine intima è legata soprattutto a quante volte bisogna lavarsi, non solo durante il ciclo: è bene lavarsi tutti i giorni, soprattutto dopo un rapporto sessuale.

Bastano pochissime accortezze per garantire la salvaguardia della propria igiene intima. Voler bene al nostro corpo è un primo passo per stare bene ogni giorno un po’ alla volta.


 

Fonti:

Humanitas

MSD Manuals

Aogoi