Blog

Attività fisica e mestruazioni: tutti i consigli

Fare attività fisica può aiutare a alleviare i disturbi legati alle mestruazioni e a favorire il benessere. Scopri tutti i consigli.

Home /Routine del ciclo /Attività fisica e mestruazioni: tutti i consigli
None
None

Oggi avere le mestruazioni non è più sinonimo di inattività. Prima molte donne interrompevano tutte le attività fisiche durante il ciclo a causa dei dolori mestruali. Oggi, però, attività fisica e ciclo possono andare d’accordo e non sono più un problema.

Durante la fase mestruale si presentano una serie di sintomi come aumento di peso, ritenzione idrica, gonfiore e dolore addominale. È normale se non abbiamo molta voglia di fare attività fisica, ma gli esercizi fisici durante il ciclo portano una serie di benefici al nostro corpo.

I benefici degli esercizi durante il ciclo

Cambiare la propria alimentazione e praticare una costante attività fisica contribuisce a creare il giusto benessere nel nostro corpo. L’esercizio fisico rilascia le endorfine che grazie alle loro proprietà antidolorifiche riducono il dolore da ciclo.

Le mestruazioni possono portare allo sbalzo del nostro umore, facendoci sentire spesso inattive o in ansia. Fare esercizi durante il ciclo aiuta a diminuire lo stress e diventa un momento per rilassarsi e distrarsi. 

Ci sono degli esercizi da fare durante il ciclo che possono farci sentire molto energiche durante la giornata. Tra questi ci sono sicuramente il nuoto, la camminata veloce, lo yoga e la bicicletta.

Allenarsi con il ciclo può diventare una buona abitudine non solo per stare bene con noi stesse, ma anche per svegliare il nostro corpo intorpidito.

Gli esercizi da fare durante il ciclo

Esistono delle attività fisiche specifiche che si possono seguire quando abbiamo le mestruazioni. Si tratta di esercizi che tengono in forma il nostro corpo settimana per settimana e lo faranno sentire più in forze.

Se decidi di pianificare i tuoi esercizi durante il ciclo allora è bene prepararsi una tabella ben precisa.

  • Nella fase mestruale è meglio dedicarsi a un’attività fisica leggera. Il corpo si prepara a una serie di cambiamenti, come l’aumento del peso e la ritenzione idrica. Fare tanti esercizi fisici aiuta la nostra circolazione e aumenta la produzione di endorfine, importanti per ridurre i dolori da ciclo mestruale

  • Nella fase post mestruale ci sentiamo più cariche di energia: è il momento ideale per un allenamento più intenso, dedicato allo sviluppo della massa muscolare

  • Nella fase ovulatoria il nostro sangue satura molta emoglobina, importante per trasportare l’ossigeno alle cellule. In questo caso gli esercizi che coinvolgono il cuore sono ideali: corsa e bicicletta sono un ottimo spunto

  • Nella fase post-ovulatoria la forza e la nostra attenzione sono al massimo e dobbiamo prepararci ai dolori di un nuovo ciclo mestruale. Fare yoga, pilates, meditazione o lunghe passeggiate aiuta a regolare il respiro, rilassare i muscoli e tranquillizzare la nostra mente.

 

Come abbiamo visto, lo sport è utile per alleviare i fastidi delle mestruazioni, ma esistono alcune attività fisiche che è meglio evitare. Gli addominali durante il ciclo non sono una buona scelta per il nostro corpo già provato dai crampi. Gli esercizi fisici che prevedono sforzi eccessivi e intensi sono assolutamente da evitare.

 

Come vestirsi in palestra durante il ciclo

Non devi rinunciare all’attività fisica nei giorni delle mestruazioni, ma è meglio prendere una serie di piccole precauzioni. Dobbiamo sentirci comode e a nostro agio, soprattutto quando siamo nel pieno delle mestruazioni.

Molte donne preferiscono usare l’assorbente esterno durante questo periodo, ma altre preferiscono un assorbente interno o la coppetta mestruale. Se vuoi evitare sfregamenti e irritazioni derivanti dall’accumulo di sudore, scegli gli assorbenti in cotone: ti sentirai comoda e a tuo agio grazie al tessuto morbido e biologico.

Vestirsi con abiti attillati in palestra durante il ciclo è una condanna per il nostro povero corpo! Prediligi la comodità e permetti alla tua pelle di respirare: lei ti ringrazierà. 

Fonti:

Humanitas

MSD Manuals

Aogoi